Chi sono

Ho scelto di titolare il mio blog “Urli di colore” perché i miei dipinti hanno colori accesi, fortemente contrastanti. Sono come urli dell’anima; un misto di gioiosa espressione interiore e malinconia. È evidente a tal proposito il riferimento, in alcune opere , a Van Gogh, per il vigore e la violenza attraverso i quali esprime il suo malessere, e a Klimt per la ricerca decorativa. Ecco, nelle mie opere coesistono questi due elementi: il desiderio di realizzare cose esteticamente piacevoli e il bisogno incontrollato di esprimere un malessere intimo.



giovedì 7 giugno 2007

L'opera d'arte

Mario Errico. L'ora di punta. Acrilico su tela


Quando si dipinge c’è sempre, dietro l’angolo, il rischio di realizzare cose scontate o addirittura banali. Non solo per il soggetto scelto ma anche per il modo con cui questo soggetto viene artisticamente trattato. Mi tornano Inizio modulosempre in mente le parole di Renato Guttuso in una trasmissione Rai :
“ A volte uno pensa di aver fatto un’insalata e invece ha fatto un’opera d’arte. Il guaio è quando uno pensa di aver fatto un’opera d’arte e invece ha fatto un’insalata”.

Fine modulo

1 commento:

Renato ha detto...

complimenti vivissimi per il tuo Blogm ma sopratutto per la tua produzione artistica e i testi appropriati.
Renato Gentilini, Bologna